Gruppo Speleo Alpinistico Vallo di Diano- resoconto SOS gole di Campostrino

Posted by valloverticale on 2009-05-11 20:22:59 CEST

Premetto che per noi quella zona, definita sterilmente come area di convergenza di aree SIC (sigh!!),è una spettacolare forra che accompagna il fiume Tanagro dalla sua uscita dal Vallo di Diano nei pressi dell'Intagliata ( dopo Polla) fino a Pertosa dove supera la cascata di Maremanico prosegue il suo corso per tuffarsi più a valle nel Sele.
In questa stagione la rigogliosa florida invadenza della natura primaverile lascia solo intravvedere i ripidi strapiombi che costeggiano la forra ma cela anche, agli sguardi sensibili, le innumerevoli discariche che negli anni diligenti cittadini hanno edificato a trofeo della loro stolta ignoranza.

L'intera area andrebbe bonificata. No comment!
Dal tornante che precede il ponte di Campostrino da anni osserviamo la forra con occhi lucidi, non per la commozione ma per il fetore che così “ferocemente” distrae dalla contemplazione dello splendido paesaggio in quel punto. Un bel percorso nel quale calarsi in una calda giornata estiva ma lassù oltre le cunette dei tornanti ben mimetizzati incombono rifiuti d'ogni tipo e l'idea di lanciare un chiaro segnale parte da lì dove, anticipandoci un po' il lavoro, sabato abbiamo rimosso una cinquantina di pneumatici (di pulman camion e qualcuno di auto) calandoci con le corde per il ripido declivio e issando i trofei con un paranco.
Qualche dato del “raccolto” di domenica prima di elencare quanti hanno contribuito attivamente all'iniziativa: 100 pneumatici di varie dimensioni, sanitari, 3 frigoriferi, 4 TV, 20 ombrelli, 5 scaldabagno, 6 reti metalliche per materassi; materiale non quantificabile numericamente: cavi metallici, bottiglie di vetro e plastica, damigiane, bombole, sedili d'auto, sportelli d'auto, paraurti, carrozzine, passeggini, cassette di plastica, maniglie, giradischi, radio, alimentari scaduti e giocattoli nuovi!!!
I rifiuti raccolti sono stati smaltiti dai comuni partecipanti.
Un piccolo gesto simbolico quello dei 60 volontari presenti domenica 10 maggio alle gole di Campostrino una voce che speriamo non resterà inascoltata.
Hanno contribuito attivamente: Speleo Club Marmo Platano (Basilicata), GET, Forum dei giovani Pertosa, ATAPS, Auletta Terranostra, Ergon SPA, Consorzio di Bonifica Vallo di Diano e Tanagro, Consorzio Bacino SA3 ECOMETA, Protezione Civile di Auletta, Comunità Montana Alto e Medio Sele, Comune di Pertosa, Comune di Auletta, Comune di Polla , Fondazione MIDA e GSAVD.
Grazie a tutti i volontari.

Invia ad un amico :: Commenti 0