Incontri speleologici a Sanza e San Rufo

Posted by valloverticale on 2008-08-09 16:57:31 CEST


Divulgazione argomento di forte interesse per gli speleologi, fonte di soddisfazioni, di quelle soddisfazioni che non si riscontrano spesso quando si chiacchiera, anche tra amici o conoscenti, a proposito della nostra passione, quando l interlocutore ci guarda con indifferente sospetto (ma chi glielo fa fa ?!!) celato da un poco efficace sorrisetto di cortesia.
Ma lo speleo appassionato, ormai corrotto dall ipogeo fin nel midollo, nicchia e prosegue imperterrito convinto piu che mai che basterebbe riuscire a far vedere le grotte (anche solo quelle turistiche) agli scettici non come paesaggi rupestri intrisi di meduse, santi e presepi creati dalla bizzarria della natura ma, come forme create dalla vita della roccia nella sua lenta , al confronto alla brevita impercettibile delle nostre vite, evoluzione. Non sanno. Divulghiamo. Forse vedranno.
Spargiamo i semi della conoscenza, con linguaggio semplice e diretto (ci si prova), traducendo i segni che il carsismo lascia sul territorio affinche il panorama che ci circonda non sia piu solo una vuota cornice appiattita dalla scontata presenza, ma un libro scritto dall acqua nel suo percorso infinito.
Parliamo di vita e respiro delle grotte mentre gli scettici inizieranno forse a seguirci , almeno virtualmente e potranno, forse, meglio affrontare e gestire gli interventi che si prospetteranno nel loro territorio.
Cosi si va a Sanza (comune ai piedi del lato sud del massiccio del Cervati) il 14 giugno scorso.

Da una parte un amministrazione intelligente e curiosa, dall altra la possibilita di raccontare l esplorazione dell Affonnatore di Vallivona dagli anni 50 ad oggi. Oltre all interesse, ovvio, concernente la "perla" del Cervati gli astanti ci hanno seguito con interesse anche durante l escursus che approfittava delle splendide immagini della loro zona per raccontare il fenomeno carsico e la vulnerabilità dell’area stessa.

Un passo per noi positivo. E il cammino continua.
Si riparte a San Rufo ( gradevole paesino) il 6 agosto scorso. Questa volta il pubblico era davvero scarso, (ma non ci abbattiamo) ma chi c era , il Sindaco in testa e la proloco idem, ci hanno riservato una accoglienza davvero interessata manifestando con calore la loro presenza e offrendoci anche una ben apprezzata pizza finale consumata insieme chiacchierando simpaticamente. Grazie dell accoglienza!

E il cammino continua.
Alla prossima.


Invia ad un amico :: Commenti 0